Archivi tag: salt

Etching brass and copper sheets using the salt water method.

You can download from flickr (http://www.flickr.com/photos/alessino/7434961380/in/photostream) a complete photo tutorial on how i’m trying to etch some metal parts for my models using the salt water method.

The first part is to transfer the design to etch using the toner transfer technique.

There are a lot of things to learn on how to let this thing work, and for me is still a work in progress.

Etching with salt water

Salt water etching, trying harder.

Some others field tests trying the salt water etching method. I’m start to understand that design of the mask is fundamental, especially about how to connect the piece to the sprue and how much “free space” leave around the object.

Also etching time is primary, while difference between materials (brass or copper) seems to be minimal.

Now i’m working on a more handy etching tank, using a plastic bowl and two stainless steel plates to help distribute better the current inside water.

No big problems on the toner transfer process, using a standard iron the results are very good and the complete transfer process is a matter of 10 minutes from start to etch.

salt water etching

salt water etching

salt water etching

salt water etching

The Brawler: WIP 3 – corpo e struttura base

Proseguono i lavori sul Brawler. Per la colorazione del corpo ho seguito le stesse tecniche usate per il gruppo gambe. Soprattutto il lavoro maggiore è stato fatto sui pugni, teoricamente le parti più rovinate. Le scrostature (chipping) sono sempre effettuate utilizzando il Run Off  di True Earth, partendo da una base a smalto e colori in primo piano Tamiya.

Ho impostato anche i volumi per la base:

Simulare la ruggine e le scrostature con la tecnica del sale.

Dopo aver tanto letto (e tanto visto ottime realizzazioni) ho deciso di provare anch’io la tecnica del sale per ottenere delle scrostature realistiche.

Il pezzo cavia ideale è stato il rottame dell’Hummer in 1/72 che andrà nel diorama del Armored Core. L’idea era quella di simulare una carcassa abbandonata, parzialmente carbonizzata e arrugginita.

La base di partenza è una macchinina in scala imprecisata, recuperata per 1€ in un negozio di giocattoli. Anche se non è esplicitato chiaramente, direi che la scala è verosimile, visto che il diorama sarà in 1/72.

tecnica del sale

Continua la lettura di Simulare la ruggine e le scrostature con la tecnica del sale.