Archivi tag: review

Gunpla Builders Parts HD Review – MS Spike 01 & MS Vernier 01

Bandai released a bunch of option parts set for detailing gunpla kits called “Builders Parts HD“. I’ve just acquired two sets dedicated to Spikes and Thrusters, called “MS Spike 01” and “MS Vernier 01“.

They are high quality plastic parts, with a lot of different possibility of combining, and a thing i really appreciate, they came with many pieces for every kit (any spike and vernier kind come in 4 copies each).

The spikes are subdivided in two parts, a base and the spike itself. All the bases are detailed also on the inside and could be used also withous spikes. One of them have some grooves that can further detailed with mini bolts while the spikes comes in two different heights and a bolt.

The verniers also can be combines, with an inner and outer part and also if  very well detailed, there is still space for more work, if you need a “unique” look on your piece.

I think there’s no more to say and the more interesting thing is to watch at the pics :)

For those who have asked me, i bought mine from friends at Starshop Brescia (www.starshopbrescia.com).

Gunpla Builders Parts HD

Builders Parts HD: MS Spike 01

Builders Parts HD: MS Vernier 01

In prova le lampade full spectrum per dipingere.

Oggi sono arrivate le lampade a risparmio energetico della Androv che ho ordinato su eBay. Il produttore le pubblicizza come lampade “full spectrum” con una resa dei colori e una temperatura del bianco molto vicina a quella della luce naturale. Dai dati di targa, le lampade a consumo energetico standard hanno un indice CRI (http://en.wikipedia.org/wiki/Color_rendering_index) inferiore ad 80 nel migliore dei casi. In teoria, un maggiore indice CRI dovrebbe rappresentare una migliore resa dei colori, ma soprattutto minor affaticamento durante il lavoro. Le lampade Androv invece hanno un CRI dichiarato di 95, quindi molto vicine a quello della luce naturale.

Ma all’atto pratico, sono così migliori? Fin dalla prima accensione, direi di si. Il bianco è definibile in un solo modo “naturale” e nonostante la notevole luminosità (2440 lumen) la luce non infastidisce e non abbaglia. I colori in effetti appaiono oltre che molto naturali, più “definiti” con meno sovrapposizioni.

Androv Full Spectrum lamps: 2440lumen Cri 95 6000K

Ovviamente è difficile descrivere il risultato a parole, quindi ho provato a fare qualche foto:

Prima due foto con una lampada “natural light” da supermercato, la foto di sinistra è con il bilanciamento del bianco automatico, mentre quella di destra è stata fatta con il bilanciamento manuale, quindi in teoria quello più corretto:


Androv Full Spectrum lamps: 2440lumen Cri&gt&95 6000K
 Androv Full Spectrum lamps: 2440lumen Cri&gt&95 6000K

Queste due foto invece sono state fatte con le lampade Androv, sempre da sinistra con bilanciamento automatico e manuale:


Androv Full Spectrum lamps: 2440lumen Cri&gt&95 6000K
Androv Full Spectrum lamps: 2440lumen Cri&gt&95 6000K 

Il risultato interessante è che mentre nelle foto con il bilanciamento manuale la differenza c’è, ma è poca (come intuibile) in quella automatica è notevole. Questo dovrebbe indicare che in effetti le luci Full Spectrum rispettano più realisticamente la luce naturale.

Il risultato, in termini di affaticamento e di resa dei colori è davvero notevole e visto che il costo è praticamente identico a quello di una lampadina normale (circa 10€ al cambio per una lampadina da 45W) mi sento di consigliarne l’acquisto, ammesso di trovarle.

Questa è la cabina con la nuova illuminazione:

Androv Full Spectrum lamps: 2440lumen Cri&gt&95 6000K

A presto!