Archivi tag: colorazione

Nuova cabina di aspirazione per l’aerografo

Uno degli aspetti positivi del nuovo laboratorio è lo spazio e la possibilità di allestire una zona colorazione permanente e quindi una cabina di aspirazione adatta.

Detto questo, vista l’esperienza totalmente positiva della precendente cabinetta di aspirazione (cabina d’aspirazione per l’aerografo) ho deciso di replicare creandone una a misura.

Nuova cabina di aspirazione

La base è la stessa, cioè un contenitore multiuso, di quelli trasparenti che si trovano nei vari brico center (questo l’ho preso all’IKEA). Come ventola ho recuperato quella della vecchia cabina, visto che il potere aspirante era perfetto. Per completare ho aggiunto due luci, fissando due portalampade all’interno. Ora direi che la dimensione è perfetta, l’illuminazione rende il lavoro ideale e la finestra a portata di mano permette di portare fuori i vapori.

In pratica pronta per la prima seria sessione di lavoro, che sarà a base di Alclad.

Due parole specifiche sulle lampade: ho provato per la prima volta delle luci calde, rispetto alle solite fredde e devo dire che per ora mi sto trovando molto bene, faccio qualche altra prova e poi magari condivido le opinioni.

La cabina di aspirazione per l’aerografo.

Sembra incredibile, ma il modellismo non è un hobby così tranquillo come potrebbe sembrare. Magari non si corrono i rischi legati ai traumi da sport estremi, ma ci sono comunque un sacco di cose cui conviene prestare attenzione.

Cabina di aspirazione.

La principale fonte di problemi è sicuramente data dall’enorme quantità di sostante potenzialmente pericolose e tossiche con cui entriamo in contatto, a partire dalle colle (difficilmente rinunciabili) fino ai solventi per i colori (altrettanto indispensabili).

Continua la lettura di La cabina di aspirazione per l’aerografo.

Costruirsi una valigetta per il modellismo.

Penso che uno dei problemi principali che si incontrano modellando, sia la mancanza di spazio e costruire una valigetta per il modellismo che tenga organizzato tutto, possa essere una buona soluzione.

Non ce n’è mai abbastanza e non è mai abbastanza organizzato. In più, diciamocelo, spesso noi modellisti siamo un po’ maniaci e ci piace avere tutte i nostri attrezzini bene in ordine ed allineati.

A questo si aggiunge poi che alcuni modellisti lavorano anche fuori casa, in particolare mi riferisco a chi frequenta club o ritrovi tra amici.

Essendo io un modellista fissato con l’attrezzatura e che lavora anche fuori casa ho voluto provare a trovare una soluzione, dotandomi di un “laboratorio portatile” per poter lavorare un po’ ovunque. Il risultato è stata una valigia per il modellismo, che potesse essere contemporaneamente capiente, funzionale e comoda. Continua la lettura di Costruirsi una valigetta per il modellismo.

Alchimista di Dirz

L’altra miniatura presa da Confrontation che ho voluto provare a dipingere è, per correttezza, il nemico naturale del Wolfen, ovvero il Clone degli Alchimisti di Dirz. I cloni sono macchine da guerra, costrutti realizzati a partire da conoscenze ingegneristiche e genetiche.

Clone Centurus: Finito!

Continua la lettura di Alchimista di Dirz

Battitore Wolfen

Ho ripreso a colorare alcune miniature della Rackham, che ho recuperato dalle vecchie scatole di quando giocavo a Confrontation.

Battitore Wolfen di Yillia: 28mm Rackham.
Ho sempre pensato che la Rackham fosse anni luce avanti alla Games Workshop come qualità e come design ed i suoi personaggi sono un vero piacere da dipingere.
Continua la lettura di Battitore Wolfen