6261368433_427aed46d4_z

Bandai Gundam: NZ-666 Kshatriya in 1/144 WIP 3

NZ-666 Kshatriya, pre painting phase

Finito l’assemblaggio a secco dello Kshatriya, necessario per poter valutare come procedere, passo ora alla fase di preparazione per la colorazione.

Ho deciso che i pezzi originariamente neri saranno trattati con il Chrome Alclad, colore abbastanza difficile ma dalle grandi prestazioni.

Per cercare di ottimizzare il risultato ho trattato tutti i pezzi con il Micro Mesh, in modo da fornire una superfice di partenza ottimale, in termini di finitura.

Dalle foto si vede già il livello di specularità raggiunto. I colori metallici lucdi della Alclad (quelli della serie high gloss) richiedono una base perfetta, per rendere al meglio.

Una volta trattati tutti i pezzi con il micro mesh ho passato una mano di ALC-305 Gloss Black Base, per altro nella nuova e comoda bottiglietta in plastica. Ho il sospetto che sia un normale smalto nero lucido, ma vista la spesa per la bottiglia di generose dimensioni e il fatto che è già diluito, non mi pongo il problema e uso il prodotto consigliato.

Per mantenere una copertura lucida e uniforme ho alzato la pressione a circa 0,8 bar e mi sono avvicinato parecchio al pezzo, mantenendo passate molto rapide. Ripassare sul colore già dato non migliora molto la situazione, quindi consiglio di fare prima parecchie prove, questo tipo di finitura non permette molti sbagli.

Dopo aver lasciato asciugare per 48h (più per problemi miei di tempo che per necessità tecnica) ho applicato una mano di Alclad ALC-107 Chrome.

Sinceramente l’effetto globale è buono, con una certa disparità tra pezzi molto buoni e altri un po’ opachi, ma comunque notevolmente migliore di effetti di metallo lucido ottenuti con altri prodotti.

Lucidare i pezzi con un panno non migliora la situazione, quindi penso che sia davvero fondamentale la preparazione e l’applicazione. Alcuni pezzi sono venuti meglio di altri, quindi penso che quelli che non mi soddisfano verranno decolorati e riprocessati dall’inizio.

Una volta asciutto il Chrome ho mascherato tutti i rilievi con il nuovo Vallejo Liquid Mask, un mascherante liquido, concettualmente simile al Maskol, ma decisamente meno puzzolente.

Per mascherare i rilievi è bastato picchiettare il liquido con un pennello vecchio, facendo attenzione a non ripassare sul liquido in asciugatura per non rimuoverlo.

Una volta asciutto ho dato due mani di Tamiya X-19 Smoke, per brunire l’effetto cromo e lasciare in maggiore evidenza le parti in rilievo.

Appena rimossa la mascheratura pubblicherò le foto, sperando che l’effetto sia decente. :)

 

 

Lascia un Commento, lo apprezzerò molto!